Stazione Centrale di Sochi, Russia

Sochi o Soci stazione centrale in Russi central station in krasnodar kraiLa Stazione Centrale di Sochi è una delle più grandi stazioni della regione diKrasnodar (Kasnodar Krai) e fa parte del North Caucasus Railway e si trova nel distretto di Tsentralny.

Il luogo per la costruzione del terminal ferroviario fu deciso nel 1913, e il terminal diventò  operativo a partire dal 1916. L’attuale,  e molto più grande edificio della stazione ferroviaria,  è stato progettato da Alexey Dushkin. La sua costruzione fu iniziata il 13 settembre 1950, e completata  il 10 settembre 1952 mentre la sezione bagagli fu aggiunta nel 1956.

Nel 1950 Sochi ha avuto un ruolo importante nell’ Unione sovietica, essendo un punto importante di transito tra la Russia e la Georgia ed era un luogo di cura molto popolar per un gran numero di cittadini e leader del Partito comunista, tra cui Joseph Stalin.

Di conseguenza, la costruzione della stazione fu  curata da un numero insolitamente elevato di ministeri, e da Stalin stesso. Mentre il design di Dushkin era considerato elegante da molti curatori, tra cui Stalin, venne criticato da altri per i costi eccessivi. Dushkin costruì una versione gemella della stazione di Sochi a Simferopol nel 1951. Nel 1975, la stazione di Sochi è stata inclusa nella lista dei monumenti architettonici Russi di importanza federale.

Sochi o Soci stazione centrale in Russi central station in krasnodar krai

Sochi o Soci stazione centrale in Russi central station in krasnodar krai

Sochi o Soci stazione centrale in Russi central station in krasnodar krai

Sochi o Soci stazione centrale in Russi central station in krasnodar krai

Sochi o Soci stazione centrale in Russi central station in krasnodar krai

Davide Scalzo

Laurea in Economia e Commecio, Blogger e Traveller. I suoi interessi principali sono la storia, la geografia e la geopolitica. Segue con attenzione tutto quello che sta accadendo in Europa dopo lo scioglimento dell'Urss. Ha una grande passione per il Caucaso, "un'affascinante terra le cui origini si perdono nella leggenda... come le cime delle sue montagne svaniscono nelle nubi"